I EDIZIONE DELLA WINE RUN A S. SALVO A BUCCI E FERRITTI

E’ stata una bella mattinata di sole ad accompagnare gli atleti ed i camminatori della I edizione della Wine Run svoltasi a S. Salvo organizzata dal Supermercato Raspa con la collaborazione della Onlus “Lory a colori” ed il supporto tecnico della Podistica S. Salvo.

La gara competitiva di 13 km. è stata vinta dal “keniano di Fossacesia” Antonio Bucci (Tocco Runner) che ha preceduto il vastese Nicolino Zuzù Catalano (I lupi d’Abruzzo) e Umberto D’Agostino (Runners Casalbordino), mentre in campo femminile grande supremazia di Iolanda Ferritti (Nuova Atletica Isernia) che ha preceduto Alessandra Bruno (Podistica Vasto) e Annalisa Fitti (Podistica S. Salvo).  Oltre alla gara valevole per il circuito podistico Corrilabruzzo ed al prologo delle gare riservate ai ragazzi,  vi è stata anche una passeggiata di circa 2,5 km. dove hanno partecipato grandi e piccini, ed in particolare molti membri dell’associazione “Lory a colori” che sfoggiavano delle coloratissime maglie celebrative della manifestazione.

Impeccabile l’organizzazione della Podistica S. Salvo, coordinata da Giampaolo Colameo, che ha degnamente sostituito il presidente Michele Colamarino (al quale tutto il gruppo dei podisti ha dedicato un affettuoso applauso per celebrare il suo compleanno) in fase di guarigione.

Particolarmente soddisfatto Nicola Raspa, responsabile del Supermercato Raspa, che ha voluto destinare tutto il ricavato della manifestazione all’attività principale denominata “Niente scuse per la salute” organizzata dall’associazione “Lory a colori”guidata da Monica Marinari.

Presenti alla manifestazione anche alcuni amministratori comunali guidati dall’Assessore alla Sport Tonino Marcello (regolarmente iscritto alla camminata), Giancarlo Lippis e Oliviero Faienza.

Nella stessa giornata buonissime notizie dalla Maratona di Parma per i ragazzi della Podistica S. Salvo (vinta dall’abruzzese Alberico Di Cecco) con il 24° posto assoluto in 2h54’ per Vincenzo Del Villano che ha preceduto di qualche posizione Angelo Iademarco; buonissime le prestazioni anche di Gianfranco Mastrangelo, Giuseppe Bonelli e Maurizio D’Aloisio in prospettiva della imminente Maratona di New York.

Prossimo appuntamento per la Podistica S. Salvo sabato 20 presso la pista di atletica “Pietro Mennea” con il consueto appuntamento annuale con “il ragazzo/a più veloce di S. Salvo” sponsorizzato da Metamer energia e gas.

Ti è piaciuto? Condividilo! 🙂

ANGELO IADEMARCO CAMPIONE ITALIANO DELLE SEI ORE SU PISTA

Con quasi 69,5 km l’atleta della Podistica S. Salvo si è piazzato al 2° posto assoluto e primo nella propria categoria nella Sei Ore di Campobasso, svoltasi sabato scorso sulla pista di atletica “Nicola Palladino” nel capoluogo molisano e valida quale Campionato Italiano IUTA su pista.

Dopo la vittoria nella tre ore di Francavilla al Mare di una settimana prima l’atleta molisano, ma tesserato con la Podistica S. Salvo, sotto gli occhi di papà Nicola e mamma Adalgisa (anche loro partecipanti alla gara) ha confermato le doti di ultrarunneressendo stato battuto solo da un mostro sacro delle ultramaratone. Infatti, con 70,750 km. è stato Giuseppe Mangione (Barletta Sportiva) che con un grande recupero nella parte finale della gara, ha trionfato a “modo suo” in questo Campionato Italiano.

L’ultramaratoneta di Corato (così come lo ha definito nel proprio libro il dott. Matteo Simone, anch’egli presente nella gara) ha sfoderato la solita grinta da battagliero ed è riuscito a portare a casa il prestigioso tricolore.

All’interno della gara, magistralmente organizzata dalla Amatori Limosano e da Guido Ponzio, che nell’occasione ha festeggiato (in tutti i sensi visto che sul campo c’era sia la torta che lo champagne) le 300 gare tra maratone ed ultra, si è svolta anche la Maratona, dove c’è stato il duo abruzzese Mastrodicasa Marcello (Manoppello Sogeda) e Di Nallo Roberto (Runners Chieti) che ha comandato la gara fino alla fine; ottimo il quarto posto assoluto e primo di categoria di Fabio Zara (Podistica Vasto) recatosi in terra molisana per un buon allenamento prima della Maratona di New York e dopo aver esaurito le fatiche nell’organizzare la 5° edizione della “Corriamo per il luppolo” a Tavenna.

In campo femminile, sempre nella sei ore, la vittoria assoluta è andata alla lombarda Elena Di Vittorio, mentre le abruzzesi Paola D’Anteo (Runners Pescara) e Maria Loreta Bellobuono (Gruppo Sportivo Celano) sono diventare campionesse italiane nelle rispettive categorie.

Ultima annotazione la presenza nella gara del veterano del podismo molisano, quel Benito Grieco che è sempre presente nelle gare podistiche in Molise ormai da oltre cinquanta anni!

Ti è piaciuto? Condividilo! 🙂

LA PRIMA DI ANGELO IADEMARCO CON LA PODISTICA S. SALVO

Sabato 29 settembre a Francavilla al Mare, in occasione della II edizione della 3 ore dell’Adriatico, c’è stata la prima vittoria assoluta per Angelo Iademarco con la casacca della Podistica S. Salvo.

Con 43,013 km in tre ore l’atleta molisano, trapiantato a S. Salvo, ha battuto Maurizio Di Paolo  e Antonio Fiadone (entrambi del gruppo Passologico Pescara) specialisti delle ultramaratone, che si sono dovuti arrendere allo strapotere dell’atleta sansalvese che finalmente, dopo svariati tentativi, è riuscito a colpire nel segno.

Emozionato, a fine gara, ha dedicato la stupenda vittoria, oltre che al suo papà che lo segue con passione in ogni gara, al suo Presidente  Michele Colamarino che lo ha fortemente voluto nella Podistica S. Salvo.

Nello stesso week end altri atleti biancoazzurri sono stati protagonisti alla Maratona di Varsavia, in particolare si sono distinte le ragazze della Podistica S. Salvo: Mafalda Lucci, ottimo il suo 4h12’ e stupefacente la prova della esordiente Sonia Di Tullio.

 

Intanto, a proposito di maratone ed ultra-maratone, brillante il risultato di Domenico Martino (atleta pugliese trapiantato a Vasto)  nella 6 Ore di Barletta, dove con la sua ultima divisa disegnata ad hoc dagli amici di Giosport, ha vinto la gara nella propria categoria (arrivando 6° assoluto, dinanzi a dei mostri sacri come D’Avanzo e Mangione) confermando il prezioso risultato di due settimane prima a Policoro dove si è laureato campione italiano di categoria sulle 100 miglia.

A proposito di Campionato Italiano, l’appuntamento per i sopracitati atleti, con Iademarco in primis visto che correrà in casa, sarà per la II Sei Ore di Campobasso, che si svolgerà sabato prossimo, valevole per il Campionato Italiano della Sei Ore IUTA su pista, dove tutti i migliori della specialità si daranno battaglia per portare a casa la maglietta tricolore.

Ti è piaciuto? Condividilo! 🙂

ALLA NOTTURNA DEL CAMPANILE PIAZZAMENTO D’ONORE PER LA PODISTICA S. SALVO

N. DE CINQUE, V. DEL VILLANO, N. STELLA e M. BRINDISI PRIMI NELLE RISPETTIVE CATEGORIE.

VINCE FRANCESCO D’AGOSTINO PER POCHI SECONDI SU SERGIO NAGLIERI E DIMITRI NELLI.

Buona la prima. Così può riassumersi la PRIMA NOTTURNA DEL CAMPANILE, gara competitiva di 9 Km, svoltasi sabato scorso a Casalbordino.

Il giovane atleta di casa  Francesco D’Agostino (Mistercamp Lanciano) ha battuto per una manciata di secondi l’esperto  vastese Sergio Naglieri (nuovamente sul podio dopo la gara di S. Salvo) ed il frentano Dimitri Nelli (Lupi d’Abruzzo), giù dal podio Umberto D’Agostino (Runners Casalbordino)  e Giovanni Viti Podistica Vasto) ; mentre in campo femminile la vittoria è andata alla lancianese Francesca Zulli (Podisti Frentani) che ha preceduto la compaesana Felicetta Troilo (Tribù Frentana) e la teatina Deborah Aceto (ASD Pietro Mennea Chieti).

La gara è stata, per essere una prima edizione, molto partecipata e, come ha argutamente commentato il Dott. Lucio Del Forno il giorno della presentazione, ha riunito sotto il campanile tutte le associazioni ed istituzioni della città, facendo diventare l’evento sportivo una festa…proprio sotto il campanile illuminato.

Gran parte del merito va alla società organizzatrice Runners Casalbordino, coordinata sapientemente dal Presidente Eric D’Ercole, che ha saputo disegnare un circuito bello ed impegnativo, ripetuto per tre volte dagli atleti impegnati nella gara competitiva, i quali hanno ricevuto all’arrivo una bella medaglia ricordo.

Commovente è stata la mostra fotografica dedicata al compianto Duilio Fornarola, casalese d.o.c., coordinata dal figlio Mario (che ha omaggiato gli assoluti con un libro scritto dal grande Duilio) presente alla gara insieme alla sorella Irma, con mamma spettatrice.

Nella speciale classifica per gruppi al primo posto i Podisti Frentani, mentre al secondo si è piazzata la Podistica S. Salvo e sul gradino più basso del podio è andata la Tribù Frentana di Lanciano.

E’ stato un bel piazzamento per la squadra del presidente Colamarino che, inoltre, ha portato a casa ben quattro vittorie di categoria con Nubia Stella e Maria Brindisi nel settore femminile e con Nicola De Cinque e Vincenzo Del Villano in quello maschile.

Belle notizie per la compagine sansalvese anche il giorno dopo dalla maratona-eco trail “Sulle tracce del lupo” con 2850 metri di dislivello: secondo posto assoluto per l’inossidabile Angelo Iademarco e terzo posto di categoria per la coriacea Annalisa Fitti, che su è giù per le montagne intorno Guardiagrele hanno vissuto una bellissima esperienza fatta di fatica e soddisfazione.

Ti è piaciuto? Condividilo! 🙂